Sistema Integrato di Gestione per la Qualità e per la Sicurezza

Il Decreto Legislativo n° 231/2001 ha introdotto nell’ordinamento italiano il principio della Responsabilità Amministrativa: la Società è responsabile per i reati commessi, nel suo interesse e a suo vantaggio, da propri dipendenti e da quanti rivestono funzioni di rappresentanza, di amministrazione o direzione dell’ente.

La responsabilità amministrativa si aggiunge a quella, personale e propriamente penale, della persona fisica che ha commesso, o concorso a commettere, il reato.

Intesa S.p.A. ha approvato il proprioModello di Organizzazione, Gestione e Controllo (MOGC) che è l’insieme delle regole funzionali alla realizzazione ed alla gestione di un sistema di controllo e al monitoraggio delle attività sensibili, al fine di prevenire la commissione dei reati amministrativi.

E’ parte integrante del MOGC, il “Codice Etico”, che costituisce l’insieme dei valori, dei principi, delle linee di comportamento cui devono ispirarsi i componenti degli Organi Societari, gli Amministratori ed il personale di Intesa S.p.A. nell’ambito della propria attività lavorativa e che si pone come obiettivi lo sviluppo e la diffusione dei valori etici di Intesa S.p.A. nonché l’efficienza economica nelle relazioni interne ed esterne, allo scopo di incentivare indirizzi univoci di comportamento nonché benefici economici favoriti dal consolidamento di una immagine positiva dell’azienda.

Il Codice Etico rappresenta lo strumento fondamentale di riferimento e di monitoraggio dei rapporti sociali e relazionali, con particolare attenzione ai rapporti con i beneficiari, con i fornitori e con la Pubblica Amministrazione ed è dunque finalizzato a rendere pubblici i principi di legittimità e trasparenza a cui si ispira la Società.

In particolare, tutti coloro che intrattengono - stabilmente o temporaneamente - relazioni con la Società devono svolgere la loro attività secondo la completa osservanza dei principi ispiratori del Codice Etico.